Radio: Maternità, Welfare Aziendale.

Lo speciale radiofonico di questa settimana è dedicato a:

  • Maternità – istruzione per l’uso:
  • Tipologie:
  • Retribuzione;
  • Tutele normative
  • Welfare Luxottica – Check-up.

In studio:

  • Paolo Chissalè, RSU FEMCA CISL Belluno Treviso Luxottica Agordo.

Per metterti in contatto con la RSU FEMCA CISL in Luxottica:

Facebook: https://www.facebook.com/magliettebluluxotticacisl

Twitter: @Maglietteblu

 

Coccarda logo Cisl 100 Sindacato

Gli speciali radiofonici  “Cisl, la voce dei lavoratori” vengono trasmessi

il mercoledì alle ore 10:30 (replica alle 18:30)

e domenica mattina alle ore 10:00

 

Frequenze per la provincia:

Belluno: 104 400

Feltre: 88.300

Agordo:97 800, 88200

Alto Cordevole: 102.200, 97 800, 91 700, 88.400

Val Biois: 103.800, 97 600

Val Del Mis Gosaldo: 102.200

…e in streaming su PC E Mobile (APP GRATUITE) su www.radiopiu.net

 

Per gentile concessione di Mirko Mezzacasa

Agordo,  02 ottobre 2019

 

 

A) Maternità: istruzioni per l’uso!

  • La dipendente in gravidanza deve informare il prima possibile il proprio capo e consegnare all’uff. Risorse Umane un certificato del ginecologo che indichi la data presunta del parto.
    E’ importante una informazione tempestiva perché il MC (Medico Competente) potrà verificare l’idoneità della mansione per tutelare la salute di gestante e feto ed eventualmente disporre uno spostamento di mansione/reparto.
  • Durante la gravidanza la dipendente può richiedere di assentarsi dal lavoro per effettuare gli accertamenti obbligatori.
    Le saranno concessi dei permessi retribuiti (aggiuntivi rispetto alla propria dotazione annuale) della durata dell’accertamento più un’ora prima ed un’ora dopo.
    Non è prevista tale concessione per la partecipazione ai corsi pre-parto.

Tipologie di Maternità (non in ordine cronologico!)

  • Obbligatoria;
  • Anticipata;
  • Facoltativa.

Maternità Obbligatoria:

  • Dura 5 mesi, 60 gg prima della data presunta del parto e 90 gg successivi al parto;
    in caso di parto prematuro i giorni di astensione non goduti prima del parto saranno aggiunti al periodo di congedo dopo il parto.
  • Retribuzione: 80% a carico INPS + 20% a carico Luxottica;
  • “Flessibilità”: max 30 gg: è la facoltà di proseguire l’attività lavorativa nel corso dell’ottavo mese di gravidanza. I giorni di congedo obbligatorio non goduti a causa della flessibilità saranno aggiunti al periodo di congedo dopo il parto. La domanda di flessibilità deve essere fatta entro nella seconda metà del settimo mese allegando un certificato del ginecologo che attesti l’assenza di situazioni di rischio per la salute di gestante e nascituro. La decisione dell’accoglimento spetta al MC; attenzione!! Premunirsi di chiedere un appuntamento per tempo.

Maternità Anticipata:

  • Deve essere disposta da un medico competente del SSN in caso di problemi di salute di gestante e/o feto e richiesto dal proprio ginecologo. Il certificato dovrà essere consegnato all’ULSS di competenza, che comunicherà al datore di lavoro l’interdizione al lavoro.
  • Retribuzione: 80% senza l’obbligo di rispettare le fasce orarie di reperibilità.

Maternità Facoltativa: “Aspettativa post partum”.

  • Spettano ad entrambi i genitori (se dipendenti);
  • Possono utilizzarne cumulativamente 10 mesi (11 se il padre ne usufruisce di almeno 3);
  • Possono essere utilizzati anche contemporaneamente dai genitori.
  • Si possono godere in modo continuativo o frazionato (anche per 1 solo giorno)
Periodo di fruizione Retribuzione Condizioni
Fino ai 6 anni di età 30% Massimo 6 mesi cumulativi
Fra 6 e 8 anni Da 0 a 30% In base al reddito del richiedente
Fra 8 e 12 anni 0 In ogni caso

Le richieste vanno fatte all’INPS e date in copia al datore di lavoro!

 

Orario di lavoro: Periodo di allattamento

Dal rientro dalla maternità al compimento (compreso) dell’anno di età del bambino, la madre (in assenza il padre) ha diritto a svolgere un orario di 6 ore con retribuzione a 8 ore.
In caso di orario giornaliero fino a 6 ore avrà diritto ad una sola ora di riduzione d’orario.

Malattia del Bambino: non sono retribuiti, ma c’è copertura contributiva

  • hanno diritto entrambi i genitori alternativamente;
  • deve essere certificata dallo specialista SSN;
  • dichiarazione di non fruizione da parte dell’altro genitore;
  • fino a 3 anni di vita non ci sono limiti di tempo (malattia e convalescenza);
  • fra i 3 e gli 8 anni di vita max 5 gg all’anno per ciascun genitore;

il Contratto Integrativo Luxottica prevede 1 giorno aggiuntivo senza copertura contributiva ma considerato presenza ai fini del calcolo del PdR. (Premio di Risultato)

B) Welfare Sanitario – Check-up

La settimana scorsa abbiamo avuto due notizie contrastanti in merito:

  • L’estensione da Settembre 2019 del check up agli over 40 anche se con modalità diverse rispetto agli over 50;
  • La rinuncia dell’ULSS a mantenere la convenzione con Luxottica per il servizio check up

Quest’ultima è passata subito in secondo piano dopo la pubblicizzazione del piano di azionariato diffuso rivolto ai dipendenti Luxottica.
La voglio riportare all’attenzione perché è gettare la spugna da parte ULSS è stata una grave decisione e un pessimo segnale, non tanto per i dipendenti Luxottica che possono utilizzare le strutture private per i propri check up, quanto per la popolazione bellunese che con questo Servizio Sanitario deve fare i conti quotidianamente e non una tantum.
Gli amministratori ULSS fanno quello che possono, con gli strumenti e le risorse che hanno a disposizione; le responsabilità di questa situazione di grave e progressivo depauperamento della sanità di montagna vanno cercate altrove…; esattamente dove si fanno le scelte strategiche, a Palazzo Balbi Venezia.
Si, perché anche se il Servizio Sanitario si chiama Nazionale, garantiti i Livelli Essenziali di Assistenza (minimo garantito per tutto il territorio nazionale) la Sanità viene gestita dal governo regionale.
Se questa storia del passo indietro sul check up è il paradigma dell’autonomia regionale stiamo freschi…

Non sono un sostenitore del centralismo, anzi ho serie riserve sull’efficacia sia di quello romano che di quello veneziano. Purtroppo ho il sospetto che comandi Roma o Venezia per la montagna bellunese cambi poco…

…Come Charlie Brown annegheremo il dispiacere in un taglio di capelli. Alla prossima!!

Posted in Glossario sindacale, Rubriche radiofoniche and tagged , , , , , , , , , , , , .

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.