Integrativo Luxottica, impegni per 600 nuove assunzioni

Luxottica ha firmato con le organizzazioni sindacali il nuovo contratto integrativo aziendale destinato ai circa 10.000 dipendenti italiani del Gruppo che lavorano negli stabilimenti produttivi di Agordo, Cencenighe, Sedico, Pederobba, Rovereto, Lauriano e nella sede di Milano.

L’accordo, in vigore dall’1 dicembre di quest’anno all’1 dicembre del 2018, integra il Ccnl dell’Occhialeria con misure che riguardano non solo gli aspetti economici e di organizzazione del lavoro, ma anche la valorizzazione del talento giovanile, la tutela dei dipendenti prossimi alla pensione e il miglioramento generale delle condizioni di benessere dei lavoratori.

«Sono stati giorni faticosi, trenta ore di trattativa ininterrotta, dove abbiamo cercato di concretizzare una lunga discussione, – dichiara Nicola Brancher Segretario Generale FEMCA Cisl Belluno Treviso – E’ un accordo che rinforza ancora di più l’impianto costruito in questi anni, potenziato dalla banca ore etica e al congedo parentale a ore, ma che punta anche al miglioramento del risultato d’impresa e alla competitività sul mercato internazionale.»

I contenuti che maggiormente caratterizzano il nuovo accordo sono il “patto generazionale” tra dipendenti, per la prima volta introdotto in Italia nel settore privato; una campagna straordinaria di assunzioni di giovani lavoratori a tempo indeterminato e un sistema di orari il cui centro è la contrattazione e la responsabilizzazione delle RSU; infine, un impegno preciso per l’ulteriore sviluppo del sistema di welfare aziendale del Gruppo, tra i più innovativi nel Paese.

Il “patto generazionale” ha il duplice obiettivo di favorire l’ingresso in Luxottica di giovani lavoratori ed agevolare i dipendenti che, a pochi anni dal raggiungimento dei limiti pensionistici, intendono optare per un impegno lavorativo ridotto.
Nell’arco dei prossimi tre anni e per una prima fase di sperimentazione, cento dipendenti a tre anni dalla pensione potranno chiedere il part time al 50% senza alcuna incidenza sul proprio trattamento pensionistico, offrendo ad un pari numero di giovani (selezionati esclusivamente secondo criteri di merito) l’opportunità di un’assunzione a tempo indeterminato.

Per i lavoratori affetti da gravi patologie o malattie invalidanti la durata del patto generazionale è estesa a cinque anni, con la possibilità di accedere al part time al 50% già a cinque anni dalla pensione. Il nuovo contratto sancisce l’impegno di Luxottica all’assunzione a tempo indeterminato di 600 lavoratori, la maggior parte dei quali individuati tra i giovani che operano in una delle sedi italiane del Gruppo con contratti a termine.

Testimonianza forte di un impegno di Luxottica a considerare l’Italia il paese industriale per eccellenza, le 600 nuove assunzioni a tempo indeterminato seguono le oltre 2.000 già effettuate negli ultimi otto anni.
Dall’1 dicembre entrerà in vigore la nuova “banca ore etica”, mediante la quale ciascun dipendente potrà donare una parte o la totalità delle proprie ore accantonate a favore di uno o più colleghi che ne avessero necessità. L’azienda raddoppierà il numero delle ore donate. La misura apre le porte e facilita la solidarietà in azienda tra colleghi.

Da segnalare anche che oltre ai cinque giorni di congedo retribuito per i papà in occasione della nascita di un figlio, già previsti nel precedente contratto integrativo, Luxottica introduce una nuova agevolazione a sostegno dei nuclei familiari. I genitori avranno diritto ad una settimana di permesso retribuito in occasione dell’inserimento dei figli all’asilo nido.

 

Nicola Brancher

 

A cura dell’Ufficio Stampa Cisl Belluno Treviso
(02 novembre 2015)

Posted in Agordo, Cencenighe, Cisl, Cisl Belluno Treviso, Contratto Integrativo Aziendale Luxottica, Glossario sindacale, Lauriano, Leggi e normative, Luxottica, Pederobba, Sedico 1, Sedico 2 and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , .

Lascia un commento